Gioco d'azzardo patologico: 8,5 milioni di Euro per potenziare iniziative per la diagnosi precoce e la cura

Ammontano complessivamente a 8,5 milioni di euro le risorse destinate al contrasto alle ludopatie, attribuite alle Ats lombarde per promuovere programmi d'azione in collaborazione con le Asst (Aziende socio sanitarie territoriali), i Comuni singoli e associati, il Terzo Settore e l'Ufficio scolastico regionale.

I destinatari delle varie iniziative sono i soggetti affetti da disturbo da gioco d'azzardo patologico (Gap), i docenti, gli studenti e i genitori, ai quali saranno dedicati i percorsi formativi nelle scuole. Le Aziende per la tutela della salute della Lombardia (Ats) procederanno entro tempi stabiliti ad emettere un bando per l'individuazione di strutture disponibili a partecipare alla sperimentazione e a predisporre specifici Piani locali relativi ai territori di competenza.

Risorse disponibili e programma delle attività: 8,5 milioni di Euro le risorse messe a disposizione per potenziare le azioni per la prevenzione e la cura. L'obiettivo prioritario di Regione Lombardia è quello di sostenere nuove iniziative per costruire percorsi di prevenzione e contrasto al gioco d'azzardo patologico e promuovere nella popolazione e nei giovani conoscenza e consapevolezza sui rischi connessi al fenomeno. Saranno inoltre previste nuove prestazioni residenziali, semiresidenziali e ambulatoriali e verrà attivata la formazione di operatori, non solo sanitari, affinché riconoscano precocemente la malattia.

Con questo provvedimento Regione Lombardia approva un piano importante per il contrasto al gioco d'azzardo patologico o destinati alle Ats, con cui verranno messe in campo una serie di attività che si inseriscono nel quadro della presa in carico delle dipendenze, attraverso il coinvolgimento di scuole, luoghi di lavoro, luoghi di aggregazione, Comuni, Terzo Settore, e la creazione di una rete sul territorio.

Dgr 585/2018 e allegati A) B) C) D)

Documento PDF - 2,99 MB

04/10/2018